Ricordo ancora quando ero bambino e qualcuno parlava di sushi la confusione e il mito segnavano sovrani, tutti riportavano un sacco di informazioni per sentito dire ma nessuno aveva delle informazioni certe.

Una su tutte era che il sushi fosse preparato(solo ed unicamente) con il pesce palla, un pesce velenoso e mortale che solo alcuni cuochi esperti sanno preparare.

Facciamo un po di chiarezza sul sushi di pesce palla (velenoso), prima di entrare nel merito della pietanza giapponese vediamo quanto questo pesce sia pericoloso e perchè:

Come in tutte le leggende anche in questo caso c’e’ un fondo di verità, infatti il Fugu e’ il nome giapponese del pesce palla ed effettivamente viene usato per creare Sashimi, Sushi e molte altre ricette particolari. La famiglia dei pesci palla conta diverse specie, la loro particolarità e’ che sono capaci di secernere la tetrodotossina una neurotossina molto tossica per l’uomo.

Ti stai chiedendo “cos’e’ una neurotossina”? In parole povere si tratta di un veleno che agisce sul sistema nervoso ipedendo la corretta comunicazione neuronale ed e’ in grado di paralizzare i muscoli fino a portare alla morte per asfisia/arresto cardiaco.

La cosa molto particolare di questo veleno e’ che ne basta una quantità davvero minima per risultare letale per l’uomo (una sola goccia e’ già mortale se ingerita), questa tossina e’ persino molto più potente del Cianuro ( ovvero ne serve una quantità notevolmente inferiore per essere letale).

A questo punto ti starai chiedendo se esiste un antidoto?

No, non e’ stato scoperto ad oggi alcun antidoto per la Tetrodotossina.

Un altra cosa particolare e’ che il nome di questa tossina prende origine dal nome della famiglia dei pesci palla ovvero la Tetraodontidae.

La prima testimonianza storica scritta della pericolosità di questo pesce si deve al celebre James Cook un esploratore inglese del 1700 ( da cui prendono il nome le omonime isole Cook in nuova zelanda), come si apprende dal suo diario di bordo mentre rivestiva il ruolo di capitano della nave durante una delle sue esplorazioni, racconta che dopo aver mangiato alcuni pesci tropicali (tra cui il pesce palla) molti componenti dell’equipaggio sono stati male manifestando difficoltà respiratorie ed altri sintomi tipici di una leggera intossicazione da tetrodotossina.

La cosa che colpisce ancora di più del racconto e’ che gli scarti del pesce sono stati dati da mangiare ai maiali presenti sulla nave, i quali sono tutti morti in seguito. Il pesce palla ha delle concentrazioni di veleno molto elevate nel fegato e nelle gonadi, che sono state date in pasto ai maiali per cui esiste una logica di fondo che lega l’accaduto.

Torniamo al Sushi, in Giappone attualmente i cuochi per poter preparare delle portate con il pesce palla devono seguire un corso particolare che dura diversi anni e conseguire una licenza che li autorizzi.

Infatti devono acquisire le capacità necessarie per preparare queste pietanze e asportare in modo preciso le parti che contengono questo pericoloso veleno.

Grazie a questi interventi mirati le intossicazioni mortali sono drasticamente diminuite negli anni fino a diventare rarissime.

In Italia la commercializzazione di questo pesce e’ già bandita da molti anni.

Se l’articolo ti e’ piaciuto continua a leggere i nostri contenuti.